Il Milan a un punto dallo scudetto

Un gol di Flamini permette ai rossoneri di battere il Bologna. Il tricolore ormai è a un passo. Pareggio contro il Brescia, Sampdoria nei guai

ROMA. Bastano otto minuti e il gol di Flamini, e il Milan fa tornare l'Inter a meno 8. Festa scudetto solo rinviata per i rossoneri che battono il Bologna 1-0 e sperano ora di vincere il titolo sabato prossimo a Roma contro i giallorossi: basterà anche un pareggio.   La doppietta di Pazzini nell'anticipo di ieri a tempo quasi scaduto aveva congelato il titolo per la squadra di Allegri, che però ha risposto strappando, con il minimo sforzo, i tre punti che aggiungono un altro tassello alla marcia trionfale verso lo scudetto. Non si è perso l'appuntamento con il match casalingo del suo Milan Silvio Berlusconi, passato dal palco d'onore di Pizza San Pietro per la beatificazione di Papa Wojtyla alla tribuna di San Siro per sostenere i rossoneri. Ora alla squadra di Allegri serve un solo punto nelle prossime tre partite per la certezza del 18/o scudetto.    


E la 35/a giornata, in attesa che si concluda con il posticipo del san Nicola tra Bari e Roma, ha offerto emozioni e tanti gol: in campo in un primo maggio che, a dispetto delle previsioni meteo della vigilia, ha offerto sole su quasi tutta la penisola. Ma sono state le molte reti, quasi tutte maturate nella ripresa, a scaldare il turno di serie A. Sette quelle messe a segno al Franchi, dove una super Fiorentina ha travolto l'Udinese 5-2 con le doppiette di D'Agostino e Cerci, e Vargas che ha aperto le marcature. La squadra di Guidolin, che pure si é difesa con Asamoah e Pinzi, registra una nuova battuta d'arresto che ferma i friulani a quota 59 e frena le ambizioni da quarto posto della squadra-rivelazione del campionato. E domani la Lazio in casa con la Juve proverà l'allungo in chiave Champions, mentre Del Neri si giocherà le ultime chance di stagione.   


Non sono mancate le emozioni anche nella zona bassa della classifica: finale thrilling a Genova dove la Samp ha riacciuffato il pari con il Brescia solo nel finale: il match tra due a rischio retrocessione si è concluso 3-3, un'altalena in cui tre volte gli ospiti sono andati in vantaggio e altrettante i padroni di casa hanno recuperato. Il gol di Mannini al 91' ha definitivamente allontanato il baratro della retrocessione regalando un punto prezioso ai blucerchiati. Più complicata la situazione del Brescia che resta penultimo.           Sconfitta pesante anche per il Lecce, che torna da Verona con poche speranze dopo l'1-0 del Chievo firmato Rigoni

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati