Server di Aruba a fuoco, black-out di migliaia di siti in Italia

Si è trattato del più grande blackout di internet del nostro paese. Quasi due miglioni di domini fuori uso, tra cui anche il sito del Giornale di Sicilia

AREZZO. Il più grande blackout di internet mai verificato in Italia: questo ha provocato l'incendio che ha interessato la 'server farm' di Aruba, il principale provider di servizi internet. Sarebbero milioni i siti italiani fermi. Aruba, fondata nel 1994, è al primo posto non solo in Italia, ma anche nella Repubblica Ceca e nella Repubblica Slovacca per numero di siti in hosting e di domini registrati. Complessivamente ha 1.650.000 domini registrati e mantenuti; 1.250 siti attivi in hosting; 5.000.000 caselle e-mail gestite, oltre 10 mila server gestiti, 3000 metri quadri di data center.
Secondo fonti aziendali l'incidente non è grave. Su Twitter, Aruba ha spiegato che sta "procedendo con la rimozione della polvere prodotta dalla combustione. A seguire verranno effettuati gli interventi di ripristino". I tecnici procedono con cautela perché "la riaccensione senza dovute verifiche creerebbe un pericolo e causerebbe nuove ricadute".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati