Finanziaria, all'Ars si cerca l'intesa

Il nodo è l'emendamento della commissione Bilancio che prevede contributi per società, enti, associazioni

PALERMO. Riunioni informali nella maggioranza e nell'opposizione all'Ars, ma anche colloqui trasversali con l'obiettivo di trovare un'intesa sulla manovra economico-finanziaria. I primi incontri sono avvenuti subito dopo la chiusura della seduta di ieri sera: l'aula ha approvato la rubrica entrate del bilancio, poi il presidente Francesco Cascio, verificata la mancanza del numero legale, su richiesta del deputato Cateno De Luca, ha aggiornato i lavori a stamattina. Il nodo è l'emendamento della commissione Bilancio che prevede contributi per società, enti, associazioni. Sul testo, a cui hanno lavorato commissari di maggioranza e opposizione, il Pdl ha presentato decine di sub-emendamenti.
Al di là delle previsioni di spesa, la questione però è politica. Ieri il Pdl per circa due ore, si è riunito a Palazzo dei Normanni per definire la strategia. Nei corridoi di Palazzo dei Normanni c'é la convinzione che alla fine l'accordo si troverà. La seduta di oggi, tuttavia, si preannuncia lunga e faticosa. Cascio intende mandare avanti i lavori non stop fino all'approvazione del bilancio, per poi procedere con l'esame della finanziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati