Sicilia, Qui Catania

Simeone cambia, 4 novità per la Juve

Andujar: fare risultato per ipotecare la salvezza

CATANIA. Reagire e mettersi al sicuro. Duplice obiettivo per il Catania, atteso a Torino dal posticipo serale con la Juventus. Battuti malamente in casa dalla Lazio, i rossazzurri, che lo scorso anno vinsero all'Olimpico, cercano di sfatare il tabù trasferta con i bianconeri inseguendo un risultato positivo che li avvicinerebbe alla salvezza anticipata.
Nonostante la formazione allenata da Simeone sia l'unica del campionato a secco di successi esterni, Mariano Andujar ostenta fiducia: "In casa o fuori, giochiamo sempre per i tre punti - osserva il portiere - durante la stagione abbiamo incontrato alcune difficoltà lontano dal Massimino, ma questo non intacca la nostra fiducia. Dobbiamo solo liberarci dall'atmosfera negativa che precede ogni nostra trasferta. Spesso siamo stati condannati da piccoli dettagli. Sul piano della personalità, però, raramente siamo stati deficitari. Abbiamo i mezzi per tornare da Torino con un risultato positivo".
Il Catania ha collezionato solo un punto nelle ultime due giornate vedendo assottigliarsi il margine sul terzultimo posto, ridottosi da cinque a quattro lunghezze. "Non so se le nostre motivazioni - spiega Andujar - siano più forti di quelle della Juventus, in corsa per l'Europa. Posso dire che noi vogliamo salvarci prima dell'ultima giornata e faremo di tutto per metterci al sicuro al più presto. La nostra classifica non è critica, abbiamo il vantaggio di non dipendere dagli altri, ma è bene evitare di sentirsi troppo tranquilli".
Sono 20 i convocati da Simeone per Torino. Restano in sede Potenza, Augustyn, Llama, Biagianti, Martinho e Sciacca. Annunciate diverse novità in formazione. Al centro della difesa torna Spolli, assente da due giornate per alcuni problemi fisici. In mediana Ledesma rileverà Lodi mentre Izco e Gomez sono pronti a prendere il posto di Schelotto e Bergessio in un 4-2-3-1 pronto a trasformarsi in 4-1-4-1 in fase difensiva con Maxi Lopez unico riferimento in avanti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati