Palermo, Tranchina torna a parlare

Arrestato martedì con l'accusa di mafia e concorso nella strage di via D'Amelio, ha deciso di cambiare avvocati

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Fabio Tranchina, arrestato martedì con l'accusa di mafia e concorso nella strage di via D'Amelio a Palermo, ha deciso di cambiare avvocati. Ha revocato il mandato a Tommaso Scanio e Giovanni Castronovo nominando Monica Genovese, difensore dei principali collaboratori di giustizia.
Tranchina aveva deciso di collaborare con la giustizia ma dopo un colloquio con la moglie fece dietro front e avrebbe tentato due volte il suicidio in carcere. La notizia della nomina di Genovese lascia ipotizzare che il presunto mafioso abbia nuovamente cambiato idea e voglia parlare ai magistrati.    
I legali che lo hanno assistito fino a stamattina hanno appreso la notizia della revoca nel momento in cui hanno avanzato la richiesta di incontrare il detenuto. Tranchina è stato arrestato dopo essere sbarcato da un aereo proveniente da Firenze dove, sabato scorso, aveva deciso di collaborare con la giustizia. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati