Formazione, le otto regole dell’accordo

PALERMO. Ecco le otto regole che sintetizzano il piano di rilancio della formazione professionale previsto dalla Regione Siciliana:

- Piano Regionale dell'Offerta Formativa 2011 con l'impiego di 194 milioni di Euro (circa 70 milioni di euro in meno rispetto all'anno 2010);
- Piano triennale per la Formazione Professionale coofinanziato al bilancio regionale con solo 100 milioni di euro per anno formativo;
- Introduzione del parametro unico (pietra miliare del sistema) per evitare le sperequazioni tra gli Enti di Formazione, un'ora di formazione costerà sempre lo stesso importo a tutti;
- Gli enti che avevano un parametro più alto potranno mettere in disponibilità il personale in esubero, comunicandolo ai Servizi degli uffici Provinciali del Lavoro. Gli enti che avevano il parametro più basso, assumeranno per obbligo, così come previsto dall'emendamento presentato dal Governo in finanziaria 2011, attingendo all'albo unico ad esaurimento, sostanzialmente dagli esuberi comunicati ai Servizi degli Uffici Provinciali del Lavoro;
- Estensione temporale del Fondo di Garanzia al 31/12/2008 - inserito nel maxi emendamento alla finanziaria del Governo;
- Interpretazione autentica dell'art. 6 della Legge Regionale 24/76 - inserito nel maxi emendamento alla finanziaria del Governo;
- Implementazione del Fondo di Garanzia - inserito nel Bilancio della Regione Siciliana 2011 - maxi emendamento;
- Costituzione del Fondo di incentivazione alla fuoriuscita del personale della Formazione. Emendamento del Governo e della maggioranza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati