Dispersione scolastica nel Palermitano: 68 denunce in un anno

Il 70 per cento dei casi rilevati dai carabinieri si trova nelle scuole medie inferiori. I genitori denunciati hanno un'età media tra i 30 e i 40 anni e si trovano in condizioni di disagio familiare

PALERMO. Sono sessantotto i genitori denunciati dai carabinieri nell'anno scolastico in corso per inosservanza degli obblighi d'istruzione in provincia di Palermo. La mappa della dispersione scolastica vede nelle scuole medie inferiori il 70 per cento dei casi rilevati, nelle scuole elementari il 10 per cento e nelle superiori il 20 per cento.
I genitori - dicono i carabinieri - hanno un età media tra i 30 ed i 40 anni, sono per oltre il 90 per cento operai, ambulanti, braccianti agricoli, muratori, disoccupati, casalinghe, collaboratrici domestiche, operaie; di questi, il 20 per cento ha precedenti penali e come livello di istruzione ha conseguito il diploma di scuola media inferiore. Nella maggior parte delle situazioni rilevate, i Carabinieri hanno riscontrato condizioni di disagio familiare, dipendenti dalle condizioni più variegate e difficili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati