Clan gestiva spaccio droga, sette arresti a Messina

Il provvedimento é stato notificato in carcere anche a uno dei boss della famiglia di Mangialupi, Antonino Trovato e ad uno degli esponenti di spicco del gruppo mafioso, Letterio Campagna

MESSINA. La polizia ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di sette persone accusate di associazione mafiosa e associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga. Il provvedimento é stato notificato in  carcere a uno dei boss del clan di Mangialupi di Messina, Antonino Trovato e ad uno degli esponenti di spicco del clan, Letterio Campagna.
Gli indagati farebbero parte, secondo l'accusa, di un'organizzazione che secondo gli investigatori  gestirebbe lo spaccio di droga in città. A gennaio del 2010 la polizia aveva sequestrato agli uomini del clan Mangialupi un ingente quantitativo di armi,  sei chili di cocaina e due di eroina, ad aprile del 2010 altri 2,5 chili di cocaina. La droga, proveniente dalla Calabria, veniva poi spacciata in tutta la Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati