Caltanissetta, netturbini in sciopero anche nella Settimana Santa

La decisione durante un’assemblea permanente convocata per valutare se accettare l’anticipo per gli stipendi di marzo

CALTANISSETTA. Nonostante ieri ci sia stato un accordo tra sindaco e Ato, i netturbini nisseni proseguiranno lo sciopero, cominciato da una settimana, anche durante i riti della Settimana Santa. Lo hanno deciso durante un'assemblea permanente convocata per valutare se accettare l'anticipo di 300mila euro da parte del Comune e di 150mila euro dall'Ato Cl1 con cui pagare gli stipendi di marzo. L'ultima mensilità percepita è quella di gennaio. Secondo i manifestanti la loro decisione fa seguito alla diffida del sindaco che ha intimato loro di tornare al lavoro altrimenti non avrebbe versato l'anticipo che, comunque, sarebbe arrivato dopo Pasqua.  I netturbini hanno annunciato che sciopereranno ancora e domani protesteranno durante il corteo della Real Maestranza, uno degli appuntamenti della Settimana Santa nissena in cui sfilano le categorie degli artigiani. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati