Regione, Bilancio: ammorbiditi i tagli in programma

Fondi per il buono scuola, aumenti per i forestali, va meglio per i teatri. Il Governo ha riscritto la scorsa notte le principali voci

PALERMO. Fondi per il buono scuola, aumenti per i forestali, meno tagli ai teatri e maggiori contributi per parchi e riserve. C’è tutto questo nelle principali voci di Bilancio che il governo ha riscritto la scorsa notte, durante la prima seduta di lavoro all’Ars, dopo che a novembre erano state previste forti penalizzazioni. E sempre ieri, l’assessore Gaetano Armao ha iniziato a scrivere anche il maxi emendamento alla Finanziaria.


In attesa del voto in commissione, in calendario per domani, il bilancio riscritto prevede tagli per un totale di circa un miliardo. Ad essere stato ammorbidito soprattutto il colpo di scure sui teatri: allo stabile di Catania andranno 410 mila euro in più rispetto alle previsioni, mentre il Biondo di Palermo si vedrà riassegnare 660 mila euro. Il maxi emendamento assegna altri 2,7 milioni di euro al capitolo destinato a finanziare gli aumenti contrattuali degli operai dell’Azienda foreste, ma ci sono anche somme per parchi e riserve con un aumento complessivo – rispetto al 2010 – pari a 6,7 milioni. Ripristinato del tutto, infine, il fondo che finanzia il buono scuola, destinato a chi iscrive i figli negli istituti paritari: per questa voce sono previsti 6 milioni e mezzo di euro.Ulteriori approfondimenti sull'edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, 17 aprile 2011.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati