Sicilia, Cronaca

Palermo in piazza per legalità e diritti civili

Tre cortei in città, una mobilitazione tout cout che ha reso il sabato impegnato sotto vari aspetti. Dal ricordo di Vittorio Arrigoni alla notte bianca sulle orme di Danilo Dolci

PALERMO. Palermo c’è ancora una volta. Alza la testa e risponde all’appello della mobilitazione tout court che renderà questo sabato di aprile impegnato sotto vari aspetti. A partire dal primo pomeriggio saranno infatti tre i cortei che scenderanno in strada in nome della legalità e dei diritti civili, guidati da associazioni e movimenti che hanno deciso di portare in piazza temi di forte attualità e impegno civico.  Seconda giornata di sit-in per Vittorio Arrigoni, il blogger attivista ucciso a Gaza. Promotori dell’iniziativa la comunità palestinese di Palermo, la CGIL, la federazione degli immigrati Arca, l'Arci, Socialismo Rivoluzionario, Fiom, e Sinistra Ecologia e Libertà che dopo il corteo spontaneo raccoltosi ieri a piazza Verdi ripropongono l’iniziativa per sensibilizzare la popolazione sulla situazione della striscia di Gaza e del popolo palestinese. Come si legge sul comunicato, il presidio vuole «manifestare lo sdegno per la vile uccisione del militante pacifista assassinato a Gaza City dai suoi rapitori prima della scadenza dell'ultimatum».  


L’Associazione I Cantieri che vogliamo (www.cantierizisa.it )  organizza una visita guidata tra i viali dei Cantieri Culturali alla Zisa (Via Paolo Gili 4) per denunciare lo stato di degrado e incuria dei locali che nel 1995 furono destinati ad area culturale per le arti e lo spettacolo, subendo una serie di interventi di recupero che sono andati perduti a causa dell’abbandono a cui negli anni sono stati ‘condannati’. La marcia di denuncia è stata organizzata a seguito del silenzio dietro cui si trincera l’Amministrazione comunale che non risponde alle richieste del movimento cittadino ignorando anche la lettera aperta inviata circa due mesi fa al sindaco Diego Cammarata, a firma di un migliaio di cittadini tra cui rappresentanti della società civile e culturale. L’obiettivo è quello di portare a termine il progetto avviato anni fa, al fine di recuperare  la memoria storica del luogo, e consegnare alla città uno spazio da destinare all’arte e alla cultura, evitando che altri soldi e beni pubblici vengano sprecati. Inoltre l’incontro ai Cantieri accoglierà i partecipanti della Marcia per un Mondo Nuovo, partita da Menfi il 10 aprile scorso, a cui hanno aderito moltissime associazioni e movimenti cittadini impiegati nella difesa per i diritti civili (www.siciliaperiperi.wordpress.com).


Una marcia sulle orme di Danilo Dolci che nel 1967 la istituì proponendo un modello di protesta costruttiva attraverso l’esperienza della marcia. Comitato Cittadinanza per la Magistratura organizza ‘Uniti tra Noi, Uniti per Voi, Contro la mafia!’, Notte bianca della Legalità a sostegno dei magistrati . Il comitato cittadino è nato successivamente alle preoccupanti dichiarazioni fatte da Ingroia sulla possibilità che il boss latitante Matteo Messina Denaro possa voler dare un segnale di forza pianificando  una nuova strage. L’obiettivo è quello di sensibilizzare la cittadinanza recuperando una memoria purtroppo dolorosa e neppure tanto distante negli anni, partendo dalla costruzione di un dialogo, di un confronto tra i cittadini e la magistratura. E sarà proprio il dibattito con alcuni magistrati uno dei punti forti di questa serata della legalità che avrà inizio alle ore 16 con un’estemporanea di pittura a pizza Verdi davanti l’ingresso del Teatro Massimo. Alle 18, invece, nel piazzale della Memoria, alle spalle del Tribunale, verrà celebrata una messa in ricordo delle vittime di mafia.


Alle ore 19 l’appuntamento si sposta nella prospiciente piazza Vittorio Emanuele Orlando per dare il via a una fiaccolata in corteo sino a Piazza Verdi. L’incontro con i magistrati che hanno aderito all’iniziativa (Dott. Nino Di Matteo, Dott. Francesco Del Bene, Dott. Vittorio Teresi, Dott. Mario Conte, Dott. Giuseppe Fici, Dott. Giovan Battista Tona, Dott. Domenico Gozzo, Dott. Piergiorgio Morosini, Dott.ssa Marina Petruzzella Dott. Niccolò Marino) è fissato per le ore 21 sempre davanti il Teatro Massimo. Durante tutto il corso della serata la piazza sarà animata oltre che dai dibattiti da una serie di performance artistiche e musicali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati