Sicilia, Cronaca

Sbarchi a Lampedusa e Pantelleria, muoiono due donne

Altri due barconi approdati all’alba. Mare in burrasca nel Canale di Sicilia

PALERMO. Non si arresta l'ondata di sbarchi dal Nord Africa verso le coste siciliane. Oggi all'alba altri due barconi carichi di migranti sono approdati a Lampedusa e Pantelleria dove si è anche verificata una tragedia: due donne hanno perso la vita.Un vecchio peschereccio con 250 profughi, quasi certamente partito dalla Libia, è finito sulla spiaggia di una piccola caletta a Pantelleria.
L'incidente sarebbe stato causato da un errore di rotta. E' questa una prima ricostruzione della dinamica. Secondo quanto ricostruito finora dalle capitanerie di porto, l'imbarcazione era stata intercettata a largo dalla nave 'Minerva' della Marina militare, che l'ha scortata per un tratto. Ad un certo punto, durante la notte, le due imbarcazioni sono state affiancate da una motovedetta tunisina che però, dopo aver controllato la situazione, è tornata indietro. Successivamente la nave della Marina ha lasciato l'imbarcazione dei profughi provenienti dalla Libia, che navigava regolarmente, alla motovedetta della Capitaneria di porto, che ha proseguito la scorta al peschereccio fino a Pantelleria. L'incidente è avvenuto all'alba, proprio nei pressi del porto: il pilota dell'imbarcazione potrebbe aver confuso le luci della caletta con quelle del porto - un errore, sottolineano dalle capitanerie, che fanno spesso anche alcuni diportisti - ed é così finito sulla spiaggia. A quel punto diversi migranti sono finiti in acqua. I corpi delle due donne sono stati trovati in un punto in cui l'acqua era profonda non più di un metro. Non è però ancora del tutto chiaro e saranno le indagini successive a definirlo, se le due donne sono morte nello sbarco oppure se i cadaveri si trovavano a bordo e sono finiti in mare quando la barca è finita sulla spiaggia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati