Palermo, in un libro le origini di Villagrazia

PALERMO. Un monastero antichissimo, il fiume Oreto, Roberto il Guiscardo. Sono i tre elementi con cui comincia la storia de “Le origini della borgata di Villagrazia, dal Monastero di S. Nicolò Lo Gurguro al Convento di S. Maria della Grazia”, libro a cura di Padre Angiolino Di Lizia, parroco della chiesa di Maria SS. delle Grazie. Un modo per andare alla riscoperta delle radici di una terra che, seppur non quella natale per il sacerdote, lo accoglie da diversi anni con amore. Un amore che viene ricambiato attraverso questo percorso di studi che ha dato come frutto un libro che, non solo ripercorre le tappe più importanti della storia della borgata, ma ne descrive anche lo stato attuale. Supportati da ottimo materiale fotografico tutto a colori i lettori scopriranno, così, le cappelle dimenticate nel territorio in periferia di Palermo o il significato delle scritte latine presenti ancora oggi su ruderi e reperti o ancora le pitture all’interno della Parrocchia. Il libro verrà presentato domani mercoledì 13 aprile, alle ore 17,30, all’interno della Biblioteca parrocchiale annessa alla Chiesa di Maria SS. delle Grazie, in via Villagrazia 302 (Palermo).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati