L'Inter tenta l'impresa, ma in Champions nessun precedente

Nella sfida di domani i nerazzurri dovranno battere lo Schalke 04 con 4 gol di scarto per qualificarsi

Sicilia, Sport

ROMA. Missione impossibile, o quasi, ma nel calcio non si sa mai. L'Inter per accedere alle semifinali di Champions deve compiere un'impresa che, in trasferta, è stata conseguita solo una volta, e in Europa League. Dopo il 2-5 interno subito all'andata contro lo Schalke 04, l'Inter infatti per qualificarsi alle semifinali di Champions League deve vincere con almeno 4 gol di scarto, oppure con 3 segnando 6 o più reti per non andare ai supplementari: invece,
in caso di successo nerazzurro per 5-2 in Germania si andrebbe all'over-time. Nelle classiche coppe europee di rimonte eccezionali ce ne sono state poche: si ricordano solo 3 casi di qualificazione con rimonta di 4 gol, e tutte con ritorno in casa: nella coppa Coppe 1961/62 i portoghesi del Leixoes si imposero per 5-0  contro gli svizzeri del La Chaux de Fonds (sconfitta all'andata per 2-6); nella coppa Uefa 1984/85 il Partizan Belgrado si impose nel ritorno in casa contro il Queens Park Rangers per 4-0 (all'andata k.o. in Inghilterra per 2-6); nella coppa Uefa 1985/86 il Real Madrid si impose per 4-0 nel ritorno in casa contro il Borussia Moenchengladbach (all'andata in Germania sconfitta per 1-5).  Prendendo in considerazione le rimonte di 3 reti, quindi il caso che riguarda l'Inter, si nota come solo in un caso la grande rimonta sia avvenuta in trasferta. Autore dell'impresa è stato però un tecnico italiano, Dario Bonetti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati