La scultura classica rivive nella Valle dei Templi

Dal 15 aprile nel parco archeologico e paesaggistico di Agrigento la mostra di Igor Mitoraj. Esposte le opere che l’artista ha realizzato dal 1980 a oggi

PALERMO. Rivive all’interno del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento la magnificenza della scultura classica, attraverso le opere contemporanee di Igor Mitoraj.
La mostra nasce da un’idea di Lorenzo Zichichi e Rosalia Camerata Scovazzo, presidente pro tempore del Parco, sostenitrice “illuminata” della necessità di restituire al “tempo presente” uno spazio che, seppur cristallizzato e custode di una precisa identità, è un luogo vivo, attuale, animato. Esperimento già in passato riuscito quello della commistione tra passato e presente, che anche stavolta promette interessanti sviluppi.
L’esposizione è la prima in questo senso per l’artista e anche la più lunga nel tempo (dura infatti 8 mesi). Le opere esposte rappresentano il lavoro dello scultore dal 1980 a oggi.  
Francesco Buranelli, Segretario della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, commenta: “ Un percorso lungo la via sacra, che tocca tutti i templa – aree misurate, orientate e consacrate agli dei – davanti ai quali, moderne offerte votive, si stagliano le sculture di Mitoraj. Il travertino e il bronzo risaltano contro le pietre dei templi crollati. Il muto dialogo tra le ‘frammentate’ sculture di Mitoraj e i templi dell’antica Akagras-Agrigentum in ‘frammenti’ rendono il silenzio di quei luoghi una pagina di storia senza tempo che ogni visitatore è invitato a scrivere con emozioni ed esperienze tutte proprie. [...]”.
Igor Mitoraj conserva nelle sue opere lo spirito monumentale della classicità, rievoca quel senso divino dell’arte racchiuso nella bellezza, nell’esaltazione di un uomo che “somiglia alla divinità”.
Suggestive le grandi sculture adagiate lungo il percorso della Valle, profili e enormi sagome che si fondono con la natura, che guardano verso un passato lontano, denso di storie, mitico. L’inaugurazione venerdì 15 aprile alle 19.


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati