De Simone, esecuzione con una calibro 38

Tre colpi di pistola sparati a distanza hanno ucciso l'uomo, trovato morto ieri mattina dentro la sua Fiat Punto in via Tommaso Marinetti a Borgo Nuovo. Probabilmente stava aspettando qualcuno

PALERMO. Tre colpi di pistola, una calibro 38, sparati a distanza, hanno ucciso Claudio De Simone, trovato morto ieri mattina dentro la sua Fiat Punto, in via Tommaso Marinetti a Borgo Nuovo. Quello mortale, come ha rivelato l'autopsia eseguita stamattina dai medici legali Livio Milone e Paola Pugnetti, è stato il colpo alla testa, sotto l'orecchio destro. Gli altri due hanno raggiunto la spalla e la guancia. Non ci sono segni di colluttazione e la vittima è stata uccisa giovedì notte o nelle prime ore di venerdì.  Probabilmente l'uomo, che aveva parcheggiato e aveva tirato il freno a mano dell'auto, stava aspettando qualcuno. I carabinieri stanno passando al setaccio il suo cellulare trovato sul sedile passeggero. Nessun elemento fa finora pensare a un collegamento con l'uccisione di Davide Romano, mafioso di Borgo Vecchio, ucciso tra lunedì sera e martedì mattina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati