Civico, nuova procedura di chirurgia cardiaca

PALERMO. Una nuova procedura di cardiologia interventistica per correggere l'insufficienza della valvola mitralica è stata eseguita all'Ospedale Civico. Nel laboratorio di Emodinamica dell'Unità Operativa di Cardiologia, sono state portate a termine quattro procedure di riparazione percutanea della mitrale su pazienti di un'età compresa tra i 53 e i 75 anni, che così hanno evitato un intervento chirurgico a cuore aperto.  Le procedure sono state effettuate dall'equipe di Cardiologia Interventistica diretta da Amerigo Stabile, che si è avvalsa della collaborazione degli ecocardiografisti e dei cardiorianimatori. Attraverso la vena femorale, i medici hanno inserito una sonda che ha raggiunto l'atrio destro, successivamente l'atrio sinistro e ha poi "riparato" la valvola mitrale. Tutti i  pazienti sono stati dimessi dopo quattro giorni di ricovero. "L 'insufficienza mitralica - afferma il primario, Amerigo Stabile - e' la malattia valvolare più frequente. L'1,7% della popolazione adulta ha un'insufficienza mitralica moderata. La prevalenza cresce con l'avanzare dell'età. Infatti ne soffre il 9,3% dei soggetti di età superiore ai 75 anni". Con la nuova procedura eseguita all'Ospedale Civico diminuirà la percentuale dei pazienti che finora hanno dovuto rivolgersi a strutture del Nord, in prevalenza  in Lombardia, per essere sottoposti a questa tipologia di intervento per via percutanea. Sono dieci i centri che la effettuano in Italia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati