Civico, dodici assistenti sociali per il pronto soccorso

PALERMO. Dodici assistenti sociali per potenziare l'accoglienza dei cittadini al Pronto soccorso dell'ospedale Civico e al Di Cristina. L' accordo è stato siglato stamattina all'assessorato regionale alla Salute, tra l'azienda ospedaliera Civico e l'università Lumsa S. Silvia.    Dodici assistenti sociali volontari, e 6 "supplenti" saranno coinvolti in una sperimentazione per rendere positiva la percezione dei servizi e delle prestazioni al Pronto soccorso del Civico e dell'ospedale dei Bambini, attraverso una migliore accoglienza, la gestione dei tempi d'attesa e la rilevazione del rapporto tra le aspettative degli utenti e l'organizzazione del servizio.    "Gli assistenti sociali in pronto soccorso - dice l'assessore alla Salute, Massimo Russo - sono un'occasione per affermare e consolidare l'importanza dell'accoglienza e del decoro ambientale, elementi fondamentali in un ospedale, e in particolare nelle aree d'emergenza, aree critiche per i pazienti e i loro familiari".    Per il commissario straordinario, Carmelo Pullara, "la sinergia tra istituzioni sanitarie e mondo universitario consente di acquisire le professionalità necessarie a migliorare l'accoglienza nelle aree d'emergenza, rispondendo così all'invito all'umanizzazione dell'ospedale rivolto dall'assessore alla Salute".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati