Chiesti 16 anni per imprenditore nel Trapanese

TRAPANI. Il pm della Dda di Palermo, Paolo Guido, ha chiesto al Tribunale, una condanna a 16 anni di reclusione per l'imprenditore di Castellammare del Golfo Antonino Cusenza, accusato di associazione mafiosa. Il processo scaturisce da un troncone dell'inchiesta antimafia "Tempesta 2" e vede imputate altre dodici persone. L'accusa ha inoltre sollecitato 12 anni di carcere per Diego Rigeri e 9 per Michele Sottile, due presunti affiliati alla cosca castellammarese. Quattro anni e mezzo per l'ex ingegnere capo del Comune di Castellammare del Golfo Antonino Palmeri e tre anni per l'architetto Vincenzo Bonventre, funzionario comunale. Per gli altri imputati le richieste oscillano dai 2 ai 6 anni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati