Sicilia, Cronaca

Vitrano, Bonomo e Ingrassia soci in una Srl

L'impresa sempre nell'ambito del fotovoltaico. Il particolare emerge dalle indagini della Procura e degli agenti della Squadra mobile di Palermo che hanno portato in carcere il deputato regionale del Pd e l'ingegnere

PALERMO. Gaspare Vitrano, Mario Bonomo e Piergiorgio Ingrassia erano soci in una impresa del settore fotovoltaico. Il particolare emerge dalle indagini della Procura e degli agenti della Squadra mobile di Palermo che hanno portato in carcere Vitrano, deputato regionale del Pd, e l'ingenere Ingrassia. A confermarlo è stato lo stesso Vitrano nel corso dell'interrogatorio nel quale ha cercato di difendersi dall'accusa di avere intascato una mazzetta da un imprenditore costretto a pagare per aggiudicarsi un sub appalto nel cantiere di Roccamena. La società di Bonomo, deputato regionale Api, Vitrano e Ingrassia è la Green srl, con sede a Palermo, che ha ottenuto dalla Regione siciliana le licenze per la costruzione di due impianti fotovoltaici a Carlentini, nel Siracusano.


Vitrano e Bonomo la controllerebbero attraverso alcuni prestanome. L'ingegnere Ingrassia ha raccontato di essere vittima di un sistema che lo stava stritolando: "Avevo detto più volte a mia moglie che volevo denunciare tutto. Perché quella a cui ero sottoposto era una vessazione doppia: prima per i soldi che ho dovuto versare dalla società, successivamente con l'imposizione delle ditte. Ultimamente avevo pure cercato di uscirne, provavo a prendere tempo, ad abbozzare scuse... Ma loro erano voracissimi. Proponevano sempre terreni dove realizzare nuovi impianti. E io a volte dicevo che in quel luogo c' erano problemi di natura geologica, o altri impedimenti...".  Vitrano, nell'interrogatorio davanti al gip, subito dopo l'arresto, ha respinto le accuse di Ingrassia sostenendo che non avrebbe mai potuto estorcere denaro all'ingegnere di cui era socio. Il legale di VItrano, l'avvocato Vincenzo Lo Re, ha chiesto al tribunale del Riesame la scarcerazione dell'indagato e si attende la decisione dei giudici.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati