Rugby, sconfitta per l'Adv Holding

In Abruzzo il Gran Sasso vince per 30-13. Non ripetuta l'impresa di domenica scorsa contro la Neroniana

PALERMO. L’Adv Holding Palermo rugby non riesce a ripetere la bellissima prestazione di domenica scorsa contro la Neroniana. Ed in Abruzzo,contro il Gran Sasso impatta 30-13. Ma è una sconfitta che lascia l’amaro in bocca al quindici nero-arancio che sono rimasti in partita fino al 5’ minuto della ripresa. Dopo la meta dell’allenatore/giocatore argentino, Santiago Gonzalez, però, qualcosa si è rotto. Ed il Palermo, praticamente, non ha più impensierito la formazione casalinga. E dire che la squadra del presidente Fabio Rubino aveva cominciato molto bene. Solo nel finale del primo tempo aveva subito la meta del 13-6, con Ciancarelli, dopo essere anche passata in vantaggio 3-6 grazie ai calci piazzati di Guido Cozzo. Poi la meta di Santiago e qualcosa che “si spegne”.


Il Gran Sasso diventa padrone del campo e realizza altre due mete , ancora con Ciancarelli e con Valdrappa. Il Palermo va in confusione e non riesce mai a creare situazioni pericolose. «Non capisco perché soffriamo le trasferte in questa maniera – dice Filippo La Torre – ma soprattutto non riesco a spiegarmi il cambio di gioco e mentalità subito nel corso della ripresa. In settimana cercheremo di capirne qualcosa in più». Anche il presidente Fabio Rubino non riesce a spiegarsi la sconfitta: «Stavamo giocando bene, alla pari con il Gran Sasso e credo che se avessimo mantenuto quest’atteggiamento potevamo portare a casa l’intera posta – spiega Rubino – Adesso dobbiamo valutare tante cose, soprattutto l’eccessivo nervosismo che ho visto in molti dei miei giocatori».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati