Rugby, l'Adv Holding sfida il Gran Sasso

Dopo la vittoria contro la Neroniana che ha sancito la matematica salvezza, il Palermo si prepara per questa trasferta con l'umore a mille

PALERMO. Dopo la vittoria di domenica scorsa contro la Neroniana che ha sancito la matematica salvezza e l’accordo raggiunto con il presidente del Palermo Calcio, Maurizio Zamparini per il nuovo campo, il Palermo Rugby del presidente Fabio Rubino si prepara alla trasferta contro il Gran Sasso rugby con l’umore a mille. La cura Santiago Gonzalez, nominato nuovo tecnico in campo al posto di Fabrizio Casagrande, sembra dare i frutti sperati ed i ragazzi vogliono dimostrare di poter concludere questa stagione nel migliore dei modi. Domani, alle 14, il quindici nero-arancio dovrà ripartire dalla partita casalinga contro la Neroniana, quando ha mostrato il miglior rugby giocato quest’anno.


Ma il tecnico Filippo La Torre dovrà rinunciare a Fabio La Torre, perchè squalificato, una delle pedine più importanti del Palermo. Non ci saranno Marco la Torre, Fabrizio Casagrande, Roberto Manzella e Vittorio Di Matteo. Aggregato alla rosa della prima squadra ci sarà un giovane, classe ’93, Stefano Alaimo, che comincerà a respirare aria di campi importanti. «Sarà una partita strana – dice Filippo La Torre – La squadra al completo domenica scorsa si è espressa benissimo. Domani avremo qualche problema di ruoli, ma i miei giocatori sono sempre disponibili ad adattarsi ad ogni situazione». Sulla stessa lunghezza d’onda il numero uno del Palermo Rugby, Fabio Rubino: «A parte che con le prime due che sono di un’altra categoria, possiamo giocarcela con chiunque. Domani le assenze peseranno, Fabio non è un giocatore qualunque ed il suo ruolo è fondamentale. Ma scenderemo in campo per fare del nostro meglio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati