Ristabiliti i contatti col peschereccio siracusano scomparso

ROMA. "Cessato allarme" per il peschereccio italiano dato per scomparso in acque libiche. Lo ha comunicato il Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto in una nota, precisando che il capobarca avrebbe dato l'allarme dopo aver visto una unità da guerra fare rotta verso il motopesca.
"Alle 10.15 - riferisce la nota – è stato ristabilito un contatto con il peschereccio italiano 'Mariella', di Siracusa, che nella serata di ieri aveva lanciato un allarme dal golfo della Sirte. Un'altra unità, il motopesca 'Orizzonte' ha potuto collegarsi via radio con l'equipaggio siracusano, sotto il coordinamento della sala operativa delle Capitanerie di porto. Il capobarca del 'Mariella' - aggiunge il Comando delle Capitanerie - ha spiegato di avere temuto il peggio, ieri sera, quando ha visto una unità da guerra fare rotta velocemente verso la propria imbarcazione, e di aver premuto il segnale di soccorso. E' stato disposto - conclude la nota - il cessato allarme".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati