Rossi-Matri, l'Italia sbanca Kiev

Il ct: "Siamo sulla strada giusta, manteniamo questo spirito. Adesso pensiamo alle due gare contro Estonia e Far Oer". Matri: "Segnare un gol all'esordio è una grande emozione"

Sicilia, Sport

La bella e convincente vittoria degli azzurri a Kiev contro l'Ucraina testimonia che qualcosa in seno al gruppo è cambiata. Il commisario tecnico Cesare Prandelli è riuscito a trasmettere ai suoi giocatori uno spirito vincente anche nelle gare amichevoli, che notoriamente i nostri atleti prendevano un pò sottogamba. Ieri a Kiev si è vista una squadra determinata e compatta in tutti i reparti.
Una rete per tempo, la prima del solito Giuseppe Rossi "Pepito" come lo chiamano in Spagna, e la seconda, proprio allo scadere, di Alessandro Matri che ha bagnato la sua prima in nazionale con un gol.
A fine gara, Cesare Prandelli non ha nascosto la sua gioa per il risultato e la prestazione."I ragazzi hanno lottato - ha commentato il c.t - ho avuto risposte positive dal gruppo, queste sono partite importanti. Adesso concentriamoci sui prossimi impegni per le qualificazioni con delle squadre contro le quali la vittoria non sarà scontata. Rossi? Ha disputato una ottima gara".
E lo stesso attacante del Villareal ha parlato a fine gara: "Sono contento per la prestazione e per il gol, noi attaccanti viviamo per questo, e quindi sono felice di aver segnato". Lo juventino Alessandro Matri è acora più soddisfatto del compagno di reparto: "Un'emozione unica , non me lo sarei mai aspettato di segnare all'esordio, ringrazio Giovinco per avermi fornito uno stupendo assist".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati