Sicilia, Cronaca

La giornata di Berlusconi a Lampedusa

La San Marco della Marina militare è giunta in rada intorno alle 6, la "Catania" della Grimaldi ormeggerà a Cala Pisana

LAMPEDUSA. ORE 19.52. Stanno per cominciare le operazioni di imbarco degli immigrati che si trovano a Lampedusa, sulle prime tre navi che dovranno trasferirli verso altri centri di accoglienza in Italia. In questo momento ha ormeggiato nella banchina del porto la Excelsior della compagnia Grandi Navi Veloci, rimasta ferma per tutta la giornata a Cala Pisana, che dovrebbe imbarcare circa 1500 tunisini. Si è invece spostato per farle spazio il traghetto "Catania" della Grimaldi, con una capienza di circa 850 posti. In rada anche la nave militare anfibia San Marco, in grado di trasportare 550 persone, che in questi giorni ha fatto la spola prima con Augusta e poi con Taranto. Secondo quanto ha annunciato oggi il premier Berlusconi sono complessivamente sei le navi destinate al trasferimento degli immigrati, anche se sono già stati presi contatti per ingaggiarne una settima.


ORE 19.09. Mentre il premier Silvio Berlusconi si accingeva a lasciare Lampedusa, dopo la visita compiuta oggi sull'isola, altri barconi carichi di migranti stanno arrivando a Lampedusa. Una "carretta" con 110 extracomunitari, tra cui due minori e una donna, è appena approdata in porto dopo essere stata soccorsa dalla Guardia di Finanza. Un'altra sta per arrivare, scortata da una motovedetta della Guardia Costiera. Ma secondo la Guardia di Finanza sarebbero almeno altri sei i barconi in navigazione verso Lampedusa avvistati nel Canale di Sicilia con un aereo ATR 42 delle Fiamme Gialle. Questa mattina si erano registrati altri due sbarchi: il primo barcone, con 47 immigrati, era stato anche sottoposto ad alcuni controlli dopo un falso allarme circa la presenza a bordo di armi o esplosivo; il secondo aveva scaricato sul molo altri 27 tunisini.


ORE 17.50. Il ministro dell'Economia ieri ha preso l'impegno per moratoria fiscale, bancaria e previdenziale di un anno a Lampedusa, ma penso che possa continuare anche oltre".

ORE 17.40. "I migranti che arriveranno sulle banchine del porto di Lampedusa saranno subito imbarcati sulle navi con destinazione Tunisia o altri centri".


ORE 17.35. "La Tunisia ha confermato che non partiranno più persone".


ORE 17.30. "I migranti che arriveranno sulle banchine del porto di Lampedusa saranno subito imbarcati sulle navi con destinazione Tunisia o altri centri". Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in una conferenza stampa a Lampedusa dove sta illustrando gli aspetti del piano d'emergenza immigrazione.



ORE 15.15. "Abbiamo organizzato sei navi per svuotare Lampedusa e stiamo trattando per una settima". L'ha detto il premier Silvio Berlusconi, parlando agli abitanti dell'isola davanti al municipio.


ORE 13.54. "Il governo proporrà Lampedusa per il Nobel per la pace". Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi parlando dal palco nella piazza davanti al Municipio di Lampedusa. E ancora: "Abbiamo avuto un contatto con l'Eni e contiamo su un prezzo più basso del gasolio per i pescatori di Lampedusa. I pescatori - ha aggiunto - stanno vivendo un grande disagio. Serve una riduzione del prezzo del carburante e magari il primo viaggio a costo zero".


ORE 13.44. "Lampedusa tornerà un paradiso". Lo ha assicurato il premier Silvio Berlusconi parlando agli abitanti dell'isola. "Abbiamo dato incarico a Rai e Mediaset - ha aggiunto - di fare dei servizi che attirino gli italiani a Lampedusa, che è sempre stato un paradiso e tornerà ad esserlo". E ancora: "Abbiamo ottenuto di far controllare i porti e le coste per non consentire nuovi sbarchi. Abbiamo attuato anche misure imprenditoriali. Ve ne dirò una variopinta: abbiamo comprato pescherecci affinché non possano essere utilizzati per le traversate. Abbiamo ottenuto l'impegno della riaccettazione di tutti i tunisini che riusciremo a portare indietro". Impegno anche per una moratoria fiscale e previdenziale.


ORE 13.24. Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi è appena atterrato all'aeroporto di Lampedusa. Il premier, giunto nell'isola per valutare la situazione legata alla massiccia presenza degli immigrati, si recherà in municipio dove incontrerà il presidente della Regione Raffaele Lombardo, il sindaco Bernardino De Rubeis e si intratterrà anche con un gruppo di cittadini che già lo stanno attendendo radunati davanti al palazzo di città.


ORE 13.00. Circa 200 persone sono già radunate davanti al municipio di Lampedusa in attesa che arrivi il presidente del consiglio Silvio Berlusconi. Alcuni isolani espongono cartelli e in uno di questi è scritto: "Lampedusa, Nobel per la pace e la solidarietà".
Davanti all'ingresso del Comune è stato allestito un piccolo palco con un microfono, dal quale il premier si rivolgerà alla popolazione.


ORE 11.10. Lampedusa è mobilitata per l'arrivo del premier Silvio Berlusconi, atteso per la tarda mattinata. La strada davanti il municipio è stata chiusa e gli operatori comunali l'hanno ripulita, mentre sono stati fatti allontanare i tunisini che da giorni bivaccavano nella zona. Un mezzo speciale ha rimosso i relitti dei barconi utilizzati per i viaggi in mare.
Militari e volontari stanno ripulendo la collina a ridosso della stazione marittima a Lampedusa, dove da giorni, sono accampati migliaia di tunisini, ribattezzata "della vergogna" per la sporcizia e le condizioni igieniche.
All'aeroporto ci sono centinaia di poliziotti, carabinieri e finanzieri che più tardi saliranno nella nave passeggeri "Catania" della Grimaldi dove saranno imbarcati 850 migranti in base al piano di svuotamento dell'isola dove ci sono circa seimila extracomunitari.


ORE 10.58. "Due navi della compagnia Marnavi, con 2.010 e 1.650 metri cubi d'acqua potabile, arrivano oggi a Lampedusa". Lo comunica l'assessore all'Ambiente della Regione siciliana Gianmaria Sparma, che sull'isola coordina l'ufficio della giunta regionale.  E' il secondo invio di acqua per le esigenze straordinarie della popolazione e dei migranti, dopo l'arrivo due giorni fa di due navi con 6 mila metri cubi d'acqua potabile


ORE 8.44. Sono arrivate a Lampedusa le prime due delle cinque navi organizzate dal governo per sfollare l'isola dai seimila migranti. La nave San Marco della Marina militare è giunta in rada intorno alle 6, mentre per agevolare l' avvicinamento della "Catania" della Grimaldi sono in azione le motovedette della guardia costiera; la nave passeggeri ormeggerà a Cala Pisana.
Ma oggi è il giorno di Silvio Berlusconi, il premier è atteso in mattinata. Ai lampedusani spiegherà cosa intende fare il governo per risolvere l'emergenza e per aiutare la popolazione, ormai allo stremo.
Altre tre navi passeggeri dovrebbero arrivare a Lampedusa entro il primo pomeriggio. Entro stasera è previsto l'arrivo della quinta nave.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati