Giornalisti, da giudici sì a contratto nazionale per gli uffici stampa

MESSINA. Applicare il Contratto nazionale di lavoro ai giornalisti che lavorano negli uffici stampa degli Enti locali in Sicilia è legittimo. Lo afferma l'associazione siciliana della stampa commentando la sentenza dei giorni scorsi con cui il Tribunale di Messina ha assolto gli imputati nel processo per l'assunzione del capo ufficio stampa del Comune. "Con la sentenza di assoluzione del capo dell'ufficio stampa del Comune di Messina, Attilio Borda Bossana, al quale la Giunta esecutiva dell'Associazione siciliana della Stampa, riunita a Palermo, ha espresso piena solidarietà e apprezzamento - si legge nella nota sindacale - la magistratura ha ancora una volta confermato la correttezza del comportamento di quegli Enti che riconoscono i profili della professione giornalistica, ribadendo che la sentenza della Corte Costituzionale non ha intaccato il principio della applicazione del Contratto nazionale di lavoro giornalistico a patto che, come ha fatto l'Associazione Siciliana della Stampa, ciò avvenga con una trattativa e non per disposizione di legge". L'Associazione Siciliana della Stampa "prende atto di questo secondo pronunciamento della magistratura che, nel giro di un anno, e ancora a Messina, ha confermato il pieno diritto dei giornalisti degli uffici stampa degli Enti locali in Sicilia a vedersi riconosciuta pari dignità professionale con il riconoscimento dei profili individuati dall'accordo stipulato nel 2007 fra Sindacato, Regione, Anci e Unione delle province siciliane".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati