Schifani: Lampedusa va restituita ai lampedusani

Il presidente del Senato: “La questione dell’immigrazione appartiene all’intera Europa”

ROMA. "La logica che vorrebbe delegare solo a chi è in prima linea, come l'Italia, la gestione della questione dell'immigrazione dall'Africa, non è condivisibile e non è accettabile". Lo ha detto il presidente del Senato, Renato Schifani, intervenendo ad un convegno economico promosso dal Pdl, dove ha chiesto all'Europa di fare la sua parte e "non limitarsi ad assistere all'emergenza". "L'Europa - sostiene Schifani - deve prevenire i problemi ed affiancare con aiuti economici e politiche concrete gli Stati e le realtà territoriali più coinvolte. Nessuno può permettersi di girare lo sguardo dall'altra parte".  
"La questione dell'immigrazione, la questione di Lampedusa, appartiene all'intera Europa" insiste il presidente del Senato, secondo il quale "siamo davanti ad un evento storico e l'Europa deve far sentire la sua voce".  "Lasciare spazi di incomprensione tra cittadini del posto ed immigrati o, peggio, far percepire a chi vive in un territorio esposto in prima linea, come Lampedusa, la sensazione di precarietà o insicurezza - avverte il presidente del Senato - é un rischio serio, da scongiurare senza incertezze". "Lampedusa va restituita ai lampedusani" afferma Schifani, che sottolinea come di fronte ad un'emergenza "così grave" e "di fronte a tanti disperati, circa 20 mila dall'inizio dell'anno, oltre a quelli che continuano ad arrivare in numero sempre crescente, il Paese tutto e unito sta cercando di dare risposte efficaci e solidali". "Non sono consentiti - sostiene Schifani - egoismi e rivendicazioni di parte. Così come le nostre regioni hanno già dato la loro disponibilità, anche l'Europa deve muoversi senza incertezze e ritardi". L'Europa, conclude la seconda carica dello Stato, "dev'essere protagonista, insieme agli Stati nazionali, di un piano organico in grado di guardare lontano".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati