Sicilia, Politica

Immigrati a Lampedusa, Bossi: “Fora da i ball”

Il leader della Lega usa un’espressione dialettale per commentare l’emergenza. Appello di Napolitano alle altre Regioni: date una mano

ROMA. "Fora da i ball". Umberto Bossi usa un'espressione dialettale lombarda e risponde così ai cronisti a Montecitorio che gli chiedono quale sia la soluzione per l'emergenza immigrati a Lampedusa a causa dell'esodo dal Nord Africa.
Poi aggiunge: "L'Europa deve intervenire presto". La Lega Nord rinnova la richiesta di aiuto all'Unione Europea per l'emergenza immigrati a causa della crisi in Nord Africa. L'isola di Lampedusa è al collasso e il flusso di immigrati non diminuisce, motivi in più perché - spiega Umberto Bossi ai cronisti a Montecitorio - "l'Unione Europea intervenga presto". Intanto, domani la giunta di governo della Regione siciliana si riunirà, in segno di protesta per la gestione dell'emergenza immigrazione, davanti Palazzo Chigi in concomitanza della riunione del Consiglio dei ministri.
Come annunciato dal presidente Raffaele Lombardo - dice una nota della Regione - gli esponenti del governo regionale saranno a Roma, visto che la Regione Siciliana non è stata invitata al tavolo del governo, per ottenere quei provvedimenti, come l'intercettazione e l'assistenza degli immigrati in mare, che potrebbero alleviare il forte stato di crisi umanitaria ed economica che la Sicilia, Lampedusa per prima, sta subendo dall'ondata migratoria proveniente dal nord Africa.


Intanto parla anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il quale considera la situazione che si è creata a Lampedusa "inaccettabile" e fa appello a tutte le regioni affinché aiutino l'isola siciliana accogliendo gran parte degli immigrati sbarcati nei giorni scorsi a Lampedusa in nome "di un spirito di coesione e solidarieta". "A Lampedusa si deve intensificare, come già si sarebbe dovuto fare nei giorni scorsi, l'afflusso dei mezzi necessari per portare via gran parte delle persone sbarcate nei giorni scorsi. L'Italia, le singole regioni italiane, non possono dare uno spettacolo di incertezza e divisioni come si rischia di dare. Non ci può essere una regione che accetta di accogliere una parte degli immigrati e un'altra regione che dice di no". Lo afferma il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, giungendo ad Ellis Island (oggi museo dell'immigrazione) rinnovando il proprio appello "allo spirito di coesione e solidarietà che non deve mancare in questo momento".


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati