Palermo, la provincia vara osservatorio sui rifiuti

ll Consiglio stamattina ha avviato la discussione sul regolamento per l'organizzazione ed il funzionamento. In tutto 10 articoli su finalità, compiti ed organizzazione

PALERMO. La Provincia di Palermo attiva l'Osservatorio provinciale sui rifiuti. Un organismo per la promozione delle politiche di monitoraggio, programmazione e vigilanza sul ciclo dei rifiuti che dovrà essere di supporto tecnico ed informativo agli altri organi istituzionali a carattere regionale e nazionale.    Il Consiglio provinciale stamattina ha avviato la discussione sul regolamento per l'organizzazione ed il funzionamento dell'osservatorio. In tutto 10 articoli su finalità, compiti ed organizzazione.


Ma l'illustrazione dell'impianto del  regolamento, da parte della responsabile della direzione controllo e prevenzione ambientale, Giuseppina Di Grigoli, non ha convinto le opposizioni. Sia il capogruppo del Pd, Gaetano Lapunzina, che il capogruppo del Mpa, Francesco Miceli, hanno infatti avanzato perplessità.     I due consiglieri si sono trovati d'accordo sulla necessità di non prevedere spese aggiuntive per l'ente nella costituzione dell'organismo che dovrà dunque risultare una struttura snella e prettamente tecnica. Dopo una conferenza dei capigruppo, convocata dal presidente del Consiglio, Marcello Tricoli, è stato deciso che entro domani potranno essere presentati emendamenti al testo del regolamento.     La seduta assembleare è stata riconvocata per martedì mattina, per procedere all'esame delle modifiche ed approvare l'atto deliberativo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati