Coop Fidicommercio Caltanissetta vince premio legalità Ircac

PALERMO. E' stato assegnato alla cooperativa Fidicommercio di Caltanissetta, il 4/o premio della legalità, una targa d'argento che riveste soprattutto un "valore simbolico - spiega Antonio Carullo, commissario straordinario dell'Ircac - perché proprio in quel territorio è stato aperto l'ultimo sportello Fidi e perché è con i fidi di garanzia che si combatte l'usura".
"Caltanissetta è in prima linea per la legalità ed il premio assegnato è una scelta importante, perché va ad una cooperativa che si è ribellata al racket' - ha detto l'assessore regionale alle Attività produttive, Marco Venturi -. Dobbiamo rivedere il settore creditizio in Sicilia, i contratti vanno onorati".
Menzioni speciali sono andate ad altre cinque cooperative siciliane che si sono distinte per il proprio impegno a favore della legalità. A Palermo sono due le cooperative segnalate: 'La Zisa comunicazione', che ha pubblicato numerosi volumi contrassegnati dal bollino 'Pizzo free' dell'Associazione Addiopizzo; la cooperativa 'Conca d'orò che, con i suoi soci, ha rilevato l'azienda l'Iti caffé, sequestrata ai boss Graviano. Seguono la cooperativa edilizia 'Euservizi' di Acireale, il cui presidente ha subito due attentati e denunciato i propri estorsori. Ancora, la cooperativa 'Arenario' di Siracusa, che gestisce un parco didattico in cui sono riprodotti i macchinari ideati da Archimede, infine la coop 'Cura et natura' di Caltagirone che si occupa del reinserimento sociale dei detenuti con hanno avviato sul fondo Sturzo attività agricole e ceramistiche. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati