Cammarata, processo per violenza: sorpreso ma sereno

PALERMO. "Sono molto sereno. Ritenevo che la vicenda fosse chiara e che c'era la richiesta di archiviazione dello stesso pubblico ministero. Apprendo oggi che andremo al dibattimento". Lo dice in una nota il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, in relazione al procedimento a suo carico per presunta aggressione.
"Vuol dire - prosegue - che quando tutto sarà finito avrò maggiori argomenti per l'azione risarcitoria che intendo avviare nei confronti del signor Alvano. Le accuse del signor Alvano sono risibili. Peraltro la mia posizione di presidente dell'Anci Sicilia non era certo alternativa al suo ruolo". "Il mio intervento, che si è svolto nel pieno rispetto delle regole, dei miei poteri e delle mie competenze in quanto presidente dell'Anci - conclude - è stato a tutela di Andrea Piraino, che dell'Anci era segretario. Chiariremo la verità dei fatti al processo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati