Algerino accoltellato, un arresto a Vittoria

VITTORIA. Un tunisino di 48 anni, Ben Salah Meassaudi, è stato arrestato dai carabinieri a Vittoria (Rg), per tentato omicidio, porto d'armi, resistenza a pubblico ufficiale aggravata dall'uso di un coltello ed inosservanza a lasciare l'Italia entro cinque giorni. L'uomo ha aggredito e accoltellato un algerino di 43 anni. L'aggressione sarebbe avvenuta intorno alle 13, all'uscita di una moschea, in via Montebello.
Una telefonata anonima ha avvertito i carabinieri che, nella zona di via Ruggero Settimo, si aggirava un uomo con un coltello in mano. Il tunisino, dopo essere stato intercettato, ha tentato di aggredire anche i militari. L'ambulanza del 118 ha recuperato e trasportato nell'ospedale di Vittoria l'uomo ferito, che aveva tentato di fuggire e adesso si trova ricoverato in prognosi riservata, con ferite ad un polmone ed al rene.
I carabinieri stanno cercando di ricostruire l'accaduto ed hanno sequestrato il coltello, ancora sporco di sangue, gli abiti dell'uomo ferito e del proprio aggressore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati