Spari sulla folla, sangue a Misurata

Testimoni raccontano che la gente della città libica è scesa per le strade e nel centro della città disarmata, nel tentativo di fermare l'avanzata delle forze fedeli a Gheddafi

ORE 19.11. Gli attacchi delle forze fedeli a Gheddafi hanno fatto almeno 40 morti e 300 feriti oggi a Misurata, ad est di Tripoli. Il bilancio è di un portavoce degli insorti e di una fonte medica della città.


ORE 16.04. Le forze fedeli a Gheddafi hanno sparato sulla folla nella città di Misurata. Almeno nove persone sono rimaste uccise. Lo riferiscono abitanti della città in mano agli insorti.
"La gente di Misurata è scesa per le strade e nel centro della città disarmata, nel tentativo di fermare l'avanzata delle forze fedeli a Gheddafi", ha raccontato al telefono con l'agenzia Reuters un abitante della città che si chiama Saadoun. "Quando la gente si è riunita nel centro della città, le forze pro Gheddafi hanno cominciato a sparare con artiglieria e armi da fuoco. Hanno commesso un massacro. L'ospedale ci ha detto che almeno nove persone sono state uccise", ha raccontato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati