Immigrati, appello di La Russa all’Europa

Il ministro della Difesa: “Chiediamo di dividere con noi il peso del flusso migratorio”

ROMA. I quattro Tornado italiani in azione ieri sulla Libia avevano il compito di "neutralizzare le fonti radar nemiche", nell'ambito di "una più vasta operazione il cui obiettivo era di mettere a tacere la contraerea libica per consentire di realizzare la no fly zone: questo obiettivo è largamente realizzato, l'opera potrebbe considerarsi addirittura completata". Lo ha detto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, intervenendo a La telefonata di Maurizio Belpietro, a Mattino Cinque, su Canale 5. Il ministro ha aggiunto che i Tornado sono stati "accompagnati dai nostri caccia che funzionano da scorta".
"L'autorevolezza che deriva all'Italia dalla partecipazione a pieno titolo alla missione voluta dall'Onu sulla Libia vogliamo usarla per chiedere a tutti gli stati di dividere con noi il peso del flusso migratorio, delle migliaia di persone che in teoria potrebbero sbarcare clandestinamente, da profughi, sul nostro territorio”, ha aggiunto La Russa.  "Il nostro è un appello autorevole: se non avessimo partecipato sarebbe meno autorevole".  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati