Tre aerei radar pronti al decollo da Trapani

I caccia Tornado dell'Aeronautica militare potrebbero essere impiegati sulla Libia. Tre Awacs in volo garantiscono la copertura dell'intera Europa centrale. Al comando le bocche sono cucite

TRAPANI. Sono stati rischierati a Trapani i caccia Tornado dell'Aeronautica militare che potrebbero essere impiegati sulla Libia: si tratta dei Tornado ECR di Piacenza, specializzati nella distruzione delle difese missilistiche e radar, e dei Tornado IDS di Ghedi (Brescia), con capacità di attacco. Insieme ai Tornado, sono stati schierati nella stessa base anche i caccia Eurofighter di stanza a Grosseto.
Nella base di Trapani sono già schierati dei caccia F-16, aerei radar Awacs della Nato e aerei per il rifornimento in volo, i Boeing 707 della Nato che, con i loro radar, rappresentano il sistema elettronico di allarme e controllo aviotrasportato, parcheggiati a bordo pista.
Generalmente, in condizioni 'normali', un Awacs rimane a terra e un secondo velivolo sorvola lo spazio aereo, alternandosi nelle 24 ore senza soluzione di continuità. Gli aerei radar sono in grado di assicurare una copertura di oltre 300 mila chilometri quadrati e di captare un velivolo anche a 400 chilometri di distanza. Tre Awacs in volo garantiscono la copertura dell'intera Europa centrale. Al comando le bocche sono cucite. L'unica cosa che viene confermata e che "non ci sono variazioni rispetto a ieri" e cioé il livello di allerta è nello "stato di massima attenzione, in attesa di ordini superiori".
In stato di 'preallarme' è l'attiguo aeroporto civile Vincenzo Florio, dove finora i voli sono stati regolari. Qualora fosse ritenuto necessario dalle autorità militari, fa sapere l'Airgest (società che gestisce lo scalo aereo civile di Trapani Birgi), "i voli potrebbero essere sospesi". La configurazione operativa del 37/o Stormo risale al 1984, quando fu costituito il 18/o gruppo caccia intercettori, in seguito affiancato, nella missione della Difesa Aerea, dal decimo. Nel 2010 quest'ultimo Gruppo, è stato trasferito presso il 36/o stormo di Gioia del Colle. Compito istituzionale della Base di Trapani Birgi è quello di "attuare tutte le predisposizioni necessarie per la sorveglianza e la difesa spazio aereo nel settore sud della Nato, partecipare, in concorso con le altre Forze Armate, alla difesa del territorio e delle acque territoriali, a salvaguardia da eventuali attacchi navali e terrestri".
Intanto sei F-16 danesi sono giunti alla base aerea di Sigonella. Si tratterebbe di velivoli messi a disposizione dalla Danimarca nel quadro del dispositivo militare attivato in seguito alla risoluzione Onu sulla crisi libica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati