Dalla Libia nave con 1.800 persone a bordo, impedito lo sbarco

L’imbarcazione era diretta nel porto di Augusta per fare rifornimento. Il Viminale ha chiesto alla Difesa di fare chiarezza sulle loro intenzioni

ROMA. Alla nave marocchina con oltre 1.800 persone a bordo, partita dalla Libia e diretta nel porto siciliano di Augusta per fare rifornimento, è stato comunicato via radio la scorsa notte di non entrare nelle acque territoriali italiane dalla corvetta della Marina militare Sfinge, dopo che il Viminale aveva chiesto alla Difesa di evitare l'avvicinamento della nave prima che fosse stata fatta chiarezza sulle persone a bordo e sulle loro reali intenzioni. Il comandante del traghetto si è adeguato a quanto disposto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati