Per Vitrano e Ingrassia custodia cautelare in carcere

La decisione del Gip di Palermo: c’è pericolo di reiterazione del reato

PALERMO. Il Gip di Palermo, Michele Alajmo, ha disposto la custodia cautelare in carcere per il deputato regionale del Pd, Gaspare Vitrano, e per l'ingegnere Pier Giorgio Ingrassia, entrambi arrestati venerdì scorso. Il deputato è stato colto in flagranza, mentre prendeva una mazzetta da 10 mila euro da un imprenditore del fotovoltaico. A far da tramite tra i due era stato Ingrassia, direttore dei lavori al cantiere di Roccamena (Pa).    
Il Gip, che ha motivato il provvedimento con il pericolo di reiterazione del reato, ha inoltre fissato un termine di 90 giorni per acquisire nuovi elementi nell'inchiesta della Procura che intanto sta andando avanti, per capire se si tratti di un episodio isolato di concussione o se, come sospettano gli inquirenti, piuttosto una prassi ormai comune. Il legale di Gaspare Vitrano, Vincenzo Lo Re, deciderà nei prossimi giorni se presentare istanza al Tribunale del riesame.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati