Notifica delle multe, la Spo organizza corsi formativi

Due giorni di lezioni e duecento posti in tutto per diventare messo notificatore. Così la società di Servizi per l’occupazione tenta di ripescare i cento collaboratori che gestivano gli ex Pip

PALERMO. Cinque corsi, di 40 partecipanti ognuno, quattordici ore di lezione in due giorni. Ecco come si diventa “Messo notificatore”. Li organizza la Spo, la società di Servizi per l’occupazione, che fino all’anno scorso gestiva i quasi tremila ex Pip e che ora si candida a gestire l’attività di notifica delle multe dei vigili urbani. Con questa operazione si tenterà di «ripescare» il centinaio di collaboratori di Spo che da anni gestivano, con contratti a progetto, gli ex Pip e che non hanno ricevuto il rinnovo del contratto quando un anno fa, ci fu il trasferimento degli ex Pip alla Regione. Ne deriva che la Spo ha un solo assunto: l’amministratore unico, Massimo Primavera. Il bando che annuncia i corsi emerge da una lettera inviata al sindaco, Diego Cammarata, in cui Primavera chiede di indicare due rappresentanti del Comune per la commissione d’esame «muniti dei relativi poteri e della capacità tecnica necessaria a provvedere al rilascio del titolo».
Dunque, Spo sta organizzando i corsi grazie al fatto che è un Ente di formazione e al fatto che la Finanziaria del 2007 ha apportato numerose modifiche alle attività dei messi con la necessità di un periodo di formazione. Tecnicamente i corsi sono rivolti «solamente ai dipendenti dei Comuni». Tuttavia, le norme cui rimanda il bando riferiscono che i messi «possono essere nominati fra i dipendenti dell’amministrazione, nonché tra i soggetti che, per qualifica professionale, esperienza, capacità e affidabilità, forniscono idonea garanzia del corretto svolgimento del servizio». Altro paradosso deriva dal fatto che i corsi arrivano quasi in concomitanza con l’affidamento a Sispi della gestione delle contravvenzione dei vigili. Ma questa società non  ha al suo interno le professionalità per garantire anche l’attività di notifica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati