Sicilia, Economia

Esportazioni in crescita in Sicilia

Secondo l’Istat elevato l'aumento registrato per l'Italia insulare. “Merito dei prodotti petroliferi raffinati”

ROMA. Nel 2010 la ripresa delle esportazioni ha interessato tutta l'Italia. Dopo il crollo subito nel 2009, le diverse ripartizioni territoriali presentano rialzi a doppia cifra. Lo rileva l'Istat, sottolineando che "particolarmente elevato è stato l'aumento registrato per l'Italia insulare (+51,7%), dovuto al forte incremento delle esportazioni di prodotti petroliferi raffinati". Anche il Centro e il Sud registrano aumenti superiori alla media nazionale (+15,7%, come già rilevato dall'Istituto di statistica), rispettivamente +17,2% e +15,9%.  
Nel 2010, i maggiori aumenti dell'export, guardando alle regioni che contribuiscono di più ai flussi commerciali con l'estero, sono stati messi a segno da Sardegna (+59,4%), Sicilia (+47,6%), Lazio (+24%), Puglia (+20,2%), Trentino-Alto Adige (+19,4%) e Abruzzo (+18,8%). Mentre l'Istituto di statistica registra una crescita contenuta per Liguria (+1,9%) e Friuli-Venezia Giulia (+7,9%). Ed è inferiore alla media nazionale la crescita delle esportazioni per Marche (+11,2%) e Lombardia (+14,1%), regione per la quale si riduce leggermente la quota sul complesso delle esportazioni nazionali (dal 28,2 al 27,8%). Quindi, nel complesso il Mezzogiorno ha visto salire le esportazioni del 27%, e la quota sull'export nazionali è aumentata dal 10,5% del 2009 all'11,5% del 2010. L'analisi per area di sbocco mette in evidenza come la crescita delle esportazioni delle regioni del mezzogiorno abbia interessato maggiormente i flussi diretti verso i paesi extra Ue (+35,7%), con variazioni particolarmente significative per Russia, paesi Mercosur, e Turchia. Un incremento particolarmente intenso si registra, per l'area Ue, anche per le esportazioni verso la Spagna. Per le altre regioni risulta sempre maggiore l'incremento delle esportazioni verso i paesi Ue.


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati