Corruzione e falso, assolti ex sindaco e assessore di Trapani

La sentenza della Corte di Appello di Palermo nei confronti di Antonino Laudicina e Giuseppe Scalabrino. Erano accusati di aver assegnato un servizio ad una coop in cambio di assunzioni.

TRAPANI. La Corte di Appello di Palermo ha assolto l'ex sindaco di Trapani Antonino Laudicina e l'ex assessore Giuseppe Scalabrino, accusati di corruzione e falso per avere assegnato il servizio di gestione degli asili nido comunali ad una cooperativa in cambio dell'assunzione di parenti ed amici. E' stata dichiarata la prescrizione per l'ex assessore della giunta Laudicina, Salvatore Bonfiglio.
I tre erano stati condannati in primo grado ed assolti in appello. La Procura aveva però fatto ricorso in Cassazione ed i giudici non ritennero congrue le motivazioni contenute nella sentenza di assoluzione emessa dalla Corte d'Appello di Palermo, disponendo, pertanto, un nuovo processo. Stamani la sentenza. Laudicina e gli assessori erano stati arrestati nell'aprile del 2001 a conclusioni di un'indagine condotta dalla polizia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati