Palermo, pochi fondi al teatro Massimo: stagione a rischio

La sforbiciata dei trasferimenti del Fus, il fondo unico per lo spettacolo, sta mettendo a serio rischio la programmazione. Cammarata difende il sovrintendente Cognata

PALERMO. Al Teatro Massimo di Palermo dei fondi dello scorso anno non resterà che un pallido ricordo. La sforbiciata dei trasferimenti del Fus, il fondo unico per lo spettacolo, sta mettendo a serio rischio la stagione teatrale. La struttura, infatti, deve fare i conti con una previsione di minori introiti pari a dodici milioni di euro in meno: si passerà da 39 a 27
milioni, fra decurtazioni statali e regionali. E se lo Stato non interviene due sono le ipotesi che si materializzano per il futuro del teatro: un calendario con meno spettacoli o, peggio ancora, una stagione con chiusura anticipata. Il sindaco di Palermo, Diego Cammarata, nelle scorse ore è intervenuto in difesa del sovrintendente Antonio Cognata: “E’sbagliato e inutile addossare le responsabilità ad una persona. Se possiamo stare sereni nel garantire ancora gli stipendi ai lavoratori, questo lo dobbiamo esclusivamente al suo lavoro”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati