Da Marsala a Torino in bici per festeggiare l'Unità d'Italia

Un viaggio di 2.800 km in 40 tappe, organizzato dal Comune di Chiaravella, che attraverserà il Paese alla riscoperta dei luoghi del Risorgimento. Si parte il 26 aprile

ROMA. Un "Giro d'Italia" aperto a tutti, atleti e non, alla riscoperta dei luoghi del Risorgimento. Un tracciato di 2.800 chilometri, da Marsala a Torino, con più di 40 tappe e percorribile da chiunque, purché sia disposto a montare in sella alla propria bicicletta e pedalare. E' questa l'idea del Comune di Chiaravalle, in provincia di Ancona, per festeggiare i 150 anni dell'Unità nazionale: un viaggio a tappe, lungo tutto lo Stivale, per "assaporare" l'Italia. La bici-staffetta partirà il 26 aprile da Marsala: la carovana arriverà a Firenze il 5 maggio. Un secondo itinerario, Trieste-Milano, comincerà il 14 maggio. Seguiranno a ruota i percorsi Olbia-Cagliari-Genova dal 2 giugno, Bari-Reggio Emilia dal 4 giugno, Aosta-Torino dal 15 giugno e Faletto-Torino il 16 giugno. La manifestazione si chiuderà con una cerimonia a Torino. Per partecipare alla staffetta, fa sapere il Comune di Chiaravalle, ci si può iscrivere al sito www.stradagiusta.it e scegliere la tappa. Si viaggerà con una velocità di 18-20 chilometri l'ora perché questa "non sarà una competizione, ma un momento da condividere con i cittadini".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati