"Chiese pizzo per le merendine": condannato vicepreside dell'Agrigentino

Pino Calogero Bona, dirigente della media "Manzoni" di Ravanusa, ha patteggiato la pena (sospesa) di due anni di carcere per avere tentato di estorcere 300 euro ad Angelino Minacori in cambio dell' autorizzazione per vendere cibo agli alunni

RAVANUSA. Pino Calogero Bona, vicepreside della media "Manzoni" di Ravanusa (Ag), ha  patteggiato la pena (sospesa) di due anni di carcere per avere tentato di estorcere 300 euro ad Angelino Minacori in cambio dell' autorizzazione per vendere merendine agli alunni nella scuola. Bona era stato arrestato il 10 gennaio scorso ed era accusato di concussione.     Il processo si è svolto davanti al Gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati