Gravi due tunisini sbarcati a Lampedusa

Gli immigrati trasportati in elisoccorso a Palermo. Un altro extracomunitario ha tentato il suicidio e aggredito una dottoressa

LAMPEDUSA. Sono in gravi condizioni, e trasportati con l'elisoccorso a Palermo, due tunisini soccorsi stanotte nel canale di Sicilia da una motovedetta della guardia di finanza e giunti intorno alle 3 a Lampedusa. I due facevano parte di un gruppo di 55 migranti rimasti per alcune ore su un barcone in avaria a circa 50 miglia dall'isola. Una terza persona, con una crisi di ipotermia, si trova al pronto soccorso di Lampedusa.  
Intanto, un immigrato tunisino ricoverato nel pronto soccorso di Lampedusa ha prima tentato di uccidersi tagliandosi le vene del polso e, quando la dottoressa ha tentato di soccorrerlo l'ha aggredita con le forbici chirurgiche puntandole alla gola del medico.  L'immigrato è stato bloccato e per lui è stato disposto un Tso, trattamento sanitario obbligatorio. La dottoressa sta bene e al pronto soccorso sono intervenuti carabinieri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati