Detenuto aggredisce un agente nel Messinese

CATANIA. Sabato scorso nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, un detenuto ha colpito con un bastone su cui erano piantati alcuni chiodi un sovrintendente ed un assistente capo della polizia penitenziaria mentre gli veniva praticata una iniezione prescritta dallo psichiatra. Lo ha reso noto il vice segretario generale dell'Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria (Osapp). I due agenti sono stati ripetutamente colpiti alla testa il primo e alla spalla il secondo, procurando ferite varie. Il sovrintendente, trasportato in ospedale, è stato dichiarato guaribile in 10 giorni. "L'ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto - ha affermato Nicotra - è carente di 20 unità di polizia penitenziaria e il tipo di detenuto deve essere da tempo assistito dalla Regione, che allo stato tace. Abbiamo fatto e continueremo a fare numerose manifestazioni di protesta, ma il Presidente della Regione non ha ancora inteso adeguarsi alla normativa lasciando l'assistenza dei malati all'amministrazione penitenziaria".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati