Sicilia, Cronaca

Frane e allagamenti, allarme nel Messinese

La zona jonica di nuovo colpita dalle forti piogge. Un anziano muore nel Messinese trascinato dalla furia di un torrente in piena. Allarme in tutto il Sud Italia

MESSINA. Sud Italia flagellato dai nubifragi: un morto nel messinese travolto dalle acque di un torrente in piena, allagamenti e frane in diverse località. Per domani è atteso un miglioramento.    Particolarmente colpita dalle pioggia la provincia di Messina, dopo il nubifragio di quattro giorni fa. E c'é stata una vittima: un anziano di 76 anni a Graniti, uscito a controllare le condizioni di salute dei suoi cani in un podere vicino, è caduto nel torrente Petrolo in piena mentre tentava di attraversarlo. Il cadavere è stato recuperato dai vigili del fuoco.   


In Calabria, una serie di allagamenti provocati dalla pioggia intensa ha causato disagi alla circolazione sulla costa ionica catanzarese, dove alcune auto sono rimaste bloccate, soprattutto in prossimità di sottopassi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per aiutare gli automobilisti in difficoltà.   La zona più colpita è quella compresa tra Soverato e Montepaone.    Problemi anche in Campania. A Napoli decine di chiamate sono arrivate dalla scorsa notte alla centrale operativa dei vigili del fuoco a causa della pioggia che da ieri cade incessantemente sulla città. Le richieste di soccorso hanno riguardato in particolare infiltrazioni d'acqua, soprattutto negli appartamenti a piano terra, e cadute di cornicioni. Molte poi le strade allagate, tra Napoli e provincia. Numerose le segnalazioni pervenute, in particolare, dalla zona di Varcaturo.


A Capri una frana di medie dimensioni, circa cento metri cubi tra terriccio, roccia e detriti, è rovinata sulla storica scalinata di via San Francesco, l'antico percorso che unisce la Piazzetta con il porto di Marina Grande. Nessuno è rimasto ferito. Un altro smottamento, di ridotte dimensioni, si è verificato sulla strada Capri-Anacapri. Disagi poi nel salernitano, dove si sono registrati diversi allagamenti e alcuni smottamenti. Sotto stretto controllo il corso del fiume Sarno nell'agro sarnese nocerino che in alcuni punti rischia di rompere gli argini.    Fiumi sorvegliati anche nel materano, sempre per le piogge abbondanti. Sono entrate in azione le idrovore per sollevare il peso delle acque in alcuni punti critici, tra cui il sito archeologico delle Tavole Palatine di Metaponto. Nel foggiano, infine, a causa di un allagamento è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni la strada statale 90 'delle Puglie', nel tratto compreso tra le località Stazione di Bovino e Giardinetto Vecchio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati