Formazione, protestano ancora i lavoratori a Palermo

Stamattina traffico paralizzato nei pressi dell’assessorato per il mancato pagamento delle mensilità arretrate

PALERMO. Traffico automobilistico paralizzato stamane a Palermo nei pressi dell'assessorato regionale all'istruzione per la protesta dei lavoratori degli enti di formazione. Da giorni manifestano per chiedere il pagamento delle mensilità arretrate.  Nella zona antistante l'ingresso dell'assessorato è stato allestito un presidio permanente con quattro tende, dove in cinquanta hanno trascorso la notte. Sono circa 8000 i lavoratori degli enti di formazione accreditati dalla Regione siciliana, nell'isola e alcuni non percepiscono le retribuzioni addirittura da 12 mesi. Ieri la giunta regionale ha approvato un provvedimento con cui ha stanziato 30 milioni di euro per gli enti di formazione vincolandoli al pagamento delle mensilità pregresse dei  lavoratori.
"Questi fondi - ha detto l'assessore regionale alla formazione Mario Centorrino - servono per il pagamento di una mensilità e mezzo". “Se tutto andrà secondo quanto programmato - ha aggiunto - quando sarà attivato ad aprile il piano regionale dell'offerta formativa dal punto di vista finanziario la situazione sarà regolarizzata". Intanto sempre stamattina un altro presidio è stato organizzato da Cisl, Uil e Snal davanti alla sede della Prefettura a Palermo, per chiedere un incontro con il prefetto Giuseppe Caruso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati