Libia, via libera alla missione umanitaria

Il ministro degli Esteri Frattini: “Approvata dal Consiglio dei ministri per far fronte alla situazione di vera emergenza”

ROMA. "Il consiglio dei ministri ha approvato la missione umanitaria per far fronte alla situazione di vera emergenza che si è creata" ai confini con la Libia. Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini nel corso di una conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri.
 Anche traghetti civili e aerei charter, oltre ai mezzi militari, verranno utilizzati per rimpatriare le migliaia di profughi egiziani fuggiti dalla Libia, che si trovano ora al confine con la Tunisia. Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini illustrando i dettagli dell'operazione umanitaria italiana.  "La missione - ha spiegato - si avvarrà di mezzi navali ed aerei delle forze armate, che potranno essere utilizzati in una fase immediata di prima emergenza. Ma abbiamo anche una disponibilità di traghetti e imbarcazioni civili di armatori italiani, che le metterebbero a disposizione gratuitamente" oltre "a voli charter da noleggiare". Il titolare della Farnesina ha sottolineato che già la compagnia Grimaldi ha messo a disposizione gratuitamente un traghetto da 1.500 persone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati