Ritrovate sculture rubate nel Catanese

SANTA MARIA DI LICODIA. Due "mascheroni" in pietra lavica trafugati dalla "Fontana del Cherubino", eretta nel 1757 a Santa Maria di Licodia, in provincia di Catania, sono stati recuperati dai carabinieri.  Le sculture erano state collocate su due fontane all'interno di una villa privata nell'hinterland etneo. L'operazione è stata coordinata dal procuratore aggiunto Carmelo Zuccaro e dal sostituto procuratore Alessandro La Rosa. Dopo il trafugamento dalla fontana di due dei sette mascheroni, la Soprintendenza ai Beni Culturali durante un restauro integrale eseguito nel 1994 aveva inserito due copie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati