Cocaina dalla Colombia in Sicilia: 12 arresti

Smantellato una banda che agiva fra Palermo, Trapani, Napoli e Bari. Nell'indagine è coinvolto anche Paolo Liga, nipote di Giuseppe Scaduto, accusato di essere il "reggente" della famiglia mafiosa di Bagheria

PALERMO. Un traffico internazionale di cocaina proveniente dalla Colombia e importata in Italia attraverso la Spagna è stato smantellato dalla polizia. Spiccate 12 ordinanze di custodia cautelare che sono state eseguite all'alba a Palermo, Trapani, Napoli e Bari.  
Per indicare la droga gli arrestati parlavano di "cassette di pesce". L'operazione dal nome in codice "lampara" è stata coordinata dal sostituto procuratore di Palermo, Maria Teresa Principato. Nell'indagine è coinvolto anche Paolo Liga, nipote di Giuseppe Scaduto, accusato di essere il "reggente" della famiglia mafiosa di Bagheria. In Spagna, secondo gli investigatori, a gestire il traffico di stupefacenti era Paolo Lumia. La droga era destinata a rifornire le "piazze" di Palermo e Trapani. Le indagini sono durate quasi due anni e sono state condotte anche da una imponente mole di intercettazioni telefoniche ed ambientali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati